Il soldatino di stagno

Chi siamo > Archivio > Teatrografia

da Hans Christian Andersen, di Gianni Solazzo, regia Gianni Solazzo, con Sandra Novellino e Rosalba Pascali, scene e costumi Leo Pantaleo, collaborazione artistica Giovanni Guarino, luci Vito Marra

Al castello del Re c’era un gran ballo in maschera. Con la mia amica Sandra preparavamo il banchetto raccontandoci, per non annoiarci troppo, la favola di quel soldatino di stagno con una gamba sola che s’innamora di una ballerina sulle punte. E con un feroce Folletto e un crudele Topo di Fogna che al soldatino di stagno gliene combinano di tutti i colori. Poi mi sono addormentata e mi sono ritrovata qui nelle fogne con una gamba sola e vestita da soldatino. Sono diventata un personaggio della storia che raccontavo. Forse raccontando le storie si diventa quello che si racconta?