in Cortile: il teatro ragazzi

rassegne > in Cortile: il teatro ragazzi

 

 

 nei quartieri di Taranto | giugno > agosto 2021, ore 21

 

martedì 29 giugno_ parrocchia San Giuseppe, via Giuseppe Garibaldi | Città Vecchia

Burambò
ALTRIMENTI ARRIVA L’UOMO NERO!

di e con Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli
 
 
 
 
 
 

La storia di Bill, un bimbo vivace e fantasioso che nella sua cameretta ne combina di tutti i colori, così che la mamma quando perde la pazienza lo ammonisce: “Vedrai che un giorno o l’altro verrà a prenderti l’Uomo Nero!”. Figurarsi Bill, che in verità è più incuriosito che spaventato, tanto che appena rimane solo ogni volta si trova a chiedersi: “Ma come sarà quest’Uomo Nero?”. Ed ecco che un bel giorno – toc toc – qualcuno bussa alla porta di Bill, ed entrano in scena personaggi strambi e curiosi, come Caterina l’amica terribile, il Topo Lino, il Procione Assaggiatore, l’Astronave Supersonica, Jack il Ragno Peloso, tutti pronti a coinvolgere grandi e piccini in un divertimento assicurato.
Le musiche scelte con cura e attenzione sottolineano momenti onirici e fantastici.

dai 4 anni | teatro di figura | durata 50 min

 
Compagnia Burambò
Fondata a Foggia nel 1996 da Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli, due artisti che dopo una lunga esperienza di teatro per ragazzi si sono specializzati nel teatro di figura. Il gruppo inizia a utilizzare burattini in baracca tradizionale, approfondendo sempre più la sua ricerca di materiali e tecniche sperimentali: dall’uso della cartapesta fino alla costruzione di marionette da tavolo e pupazzi in gommapiuma di varie dimensioni, tali da affiancare l’attore sulla scena e con lui interagire. Un percorso di crescita tecnica e artistica che è stato accompagnato da incontri con diversi maestri, come il regista Carlo Formigoni, lo scultore Cristian Pepino e altri ancora tra i più riconosciuti del settore. Vince tre Eolo Awards, i premi del teatro ragazzi italiano assegnati dalla rivista Eolo: nel 2012 con “Secondo Pinocchio” come migliore spettacolo di teatro di figura (anche premio Festebà 2012), nel 2014 con “Amore e Psiche” come miglior spettacolo di teatro di narrazione e nel 2017 per la migliore interpretazione al… Topo dello spettacolo “Ahia!” (Teatri di Bari) “a cui Raffaele Scarimboli dà una credibilità assolutamente perfetta, di incantevole resa”.
 

 


 

venerdì 9 luglio_parrocchia Regina Pacis, via Lama | Lama
sabato 3 agosto_parrocchia Santa Famiglia, via Lago di Albano | Salinella

La luna nel letto / Tra il dire e il fare
JACK E IL FAGIOLO MAGICO (Una storia tra terra e cielo)

testi, regia e scene Michelangelo Campanale | da un’idea di Maria Pascale | con Maria Pascale | assistente alla regia Annarita De Michele | assistente alla scenotecnica e costumi Maria Pascale | voce registrata Lorenzo Gubello | registrazioni audio Michelangelo Volpe

 

Ve l’hanno mai detto che dei semplici fagioli possono essere magici? Così magici da farci arrivare in cielo? Ve lo hanno mai detto che si può correre a più non posso sulle nuvole? Che non bisogna essere grandi e non c’è neppure bisogno del permesso? E ve lo hanno mai detto che tra le nuvole si può trovare di tutto, anche un grande castello, e che nel castello…? Cosa può accadere tra terra e cielo, si potrebbe raccontare per ore! Una cosa è certa: quando sulla terra le cose si complicano, si può sperare nel cielo e, statene certi, tutto si trasforma in una grande avventura! Parola del piccolo Jack!
Ispirato ad una fiaba della tradizione orale inglese – la prima pubblicazione apparve nel libro “The History of Jack and the Bean-Stalk”, stampato da Benjamin Tabard nel 1807 – lo spettacolo racconta la storia di un bambino che pur essendo piccolo riesce a trovare il lieto fine alle sue disavventure, guidato dal suo istinto, dalla sua fiducia nella vita e dalla sua intelligenza.

dai 2 agli 8 anni | teatro d’attore, narrazione, teatro di figura | durata 50 min

 
Compagnia La luna nel letto / Associazione Culturale Tra il dire e il fare
Costituita come associazione culturale nel 1994 a Ruvo di Puglia (Bari), si occupa prevalentemente di promuovere e diffondere la cultura, intesa come luogo privilegiato di ricerca e sperimentazione del gioco, delle arti figurative, della musica, della danza, del teatro. Dall’Associazione è sorta nel 2002 la compagnia La luna nel letto con cui sono stati prodotti diversi spettacoli di teatro ragazzi a seguito di un lungo e attento percorso di ricerca sull’immaginario, i desideri e i bisogni infantili e giovanili. Ha ottenuto tre Eolo Awards: nel 2010 con “Senza Piume” come migliore novità; nel 2011 con “Il vecchio e il mare”, dall’omonimo romanzo breve di Ernest Hemingway, come miglior spettacolo di teatro ragazzi e giovani; nel 2018 con “Cappuccetto Rosso” come miglior spettacolo. Nel 2016 con le produzioni “SeMino” e “Cinema Paradiso” è stata invitata al Festival Iberoamericano de Teatro de Bogotà in Colombia e al Festival Internacionál 5 de Mayo a Puebla in Messico.
 

 


 

giovedì 15 luglio 2021, ore 21_parrocchia Santa Famiglia | Salinella
sabato 17 luglio_parrocchia San Giuseppe, via Giuseppe Garibaldi | Città Vecchia

Crest
LA STORIA DI HANSEL E GRETEL

testo Katia Scarimbolo | scene luci e regia Michelangelo Campanale | con Catia Caramia, Paolo Gubello, Giuseppe Marzio, Maria Pascale | costumi Cristina Bari | assistente di produzione Sandra Novellino | tecnico di scena Vito Marra | premio “L’uccellino azzurro” (edizione 2009 ed edizione speciale 2015)

 

Nella regione tedesca dello Spessart esiste ancora una fitta foresta, difficile da attraversare con i suoi pochi e aspri sentieri, resi ancora più difficoltosi da giganteschi e ombrosi pini e faggi, i cui rami intralciano il cammino. Per i contadini della zona è “il bosco della strega”, per via di un rudere con i suoi quattro forni e della storia di una donna bellissima che, con i suoi dolci magici, catturava quanti, perdendosi nel bosco, arrivavano nei pressi della sua casa. Sembra essere questa l’origine della fiaba di Hansel e Gretel, racconto “ombroso” come il bosco, reso ancora più inquietante dalla presenza di una donna che appare ai due fratellini bellissima, accogliente e materna, ma strega che inganna e mangia i bambini. Una figura che getta una luce mutevole su ogni passaggio della storia.
Datato 2009, una delle migliori produzioni del teatro ragazzi italiano, lo spettacolo ha girato l’intera penisola, senza sosta, con immutato entusiasmo e successo, realizzando in undici anni oltre 500 repliche. Una continuità rara in un panorama in continuo mutamento.

dai 4 anni | teatro d’attore | durata 60 min

 
Crest
Nato a Taranto nel 1977, porta avanti in un ambiente difficile – sia socialmente che culturalmente – un discorso teatrale coerente e innovativo, cercando di coniugare i linguaggi della tradizione con quelli della ricerca teatrale contemporanea. Sceglie quali interlocutori privilegiati i bambini, i ragazzi e i giovani, con l’intento di creare un punto di riferimento culturale e professionale forte. È finalista per il premio Eti-Stregagatto con gli spettacoli “La neve era bianca” (1999), “La mattanza” (2000), “Cane nero” (2001) e produce “Il deficiente”, vincitore del premio Scenario 2005. Si aggiudica tre edizioni del premio “L’uccellino azzurro” (festival “Ti fiabo e ti racconto” di Molfetta) con gli spettacoli “La storia di Hansel e Gretel” (2009 e 2015) e “Sposa sirena” (2013). Vince il premio Eolo Award 2018 come migliore spettacolo di teatro ragazzi dell’anno e l’edizione 2017 del Premio Padova – Amici di Emanuele Luzzati con la produzione “Biancaneve, la vera storia”.
 

 


 

venerdì 30 luglio_parrocchia Regina Pacis, via Lama | Lama

P.I.P.P.U. Piccola Impresa Per Produrre Umorismo
ALL’INCIRCO VARIETÀ

con Domenico Lannutti & Gaby Corbo

 
 
 
 

“All’inCirco Varietà” è un crescendo pirotecnico di comicità, magia, acrobazia, poesia e follia. Uno spettacolo d’arte varia a cavallo tra il circo teatro e il cabaret. Lannutti & Corbo danno vita ad un varietà surreal-popolare gremito di personaggi bizzarri e assurdi: un imbonitore, una soubrette, Saverio l’oggetto del desiderio, un acrobata che vuole vivere in un mondo alla rovescia, un ventriloquo muto, Frank-Stein, il mago della Maiella e la sua assistente, e altri eventuali e vari. Godibile dai 0 ai 100 anni, uno spettacolo che fa ridere e sognare con la pancia, la testa e il cuore.

tutte le età | circo teatro, magia bizzarra e cabaret | durata 80 min

 
Compagnia Lannutti & Corbo
Nasce dall’incontro di due artisti nella vita e sul palco: l’italiano Domenico Lannutti e l’argentina Gaby Corbo, entrambi artisticamente attivi dal 1995. Lannutti è attore, comico, mago, drammaturgo, autore, regista e insegnante di teatro comico, mentre Corbo è attrice, acrobata, clown e insegnante di circo teatro. La loro poetica insieme alla loro tecnica ha creato uno stile unico nel panorama artistico nazionale con centinaia di repliche all’attivo ogni anno e un unico grande obiettivo: combinare le arti per produrre meraviglia a 360 gradi. Nel 2012 costituiscono la P. I. P. P. U. Piccola Impresa Per Produrre Umorismo per organizzare corsi e seminari di circo teatro e teatro comico e, non di meno, per promuovere le produzioni della Compagnia. Attualmente, oltre che con i propri assoli teatrali, Lannutti e Corbo girano l’Italia e l’Europa con “All’inCirco Varietà”, Zirk Comedy” e “Il Mago della Maiella e il giullare Bo”, spettacoli che fondono comicità, musica e magia bizzarra. 
 

 


 

in Cortile: il teatro ragazzi

 ingresso a pagamento (biglietto 3 euro)
con prenotazione obbligatoria del posto (misure anti Covid-19) al numero 366 3473430

••• 

 il progetto “in Cortile: il teatro ragazzi” è promosso dal Teatro Pubblico Pugliese e dal Comune di Taranto, in collaborazione con il Crest


 

seguici sui social

#teatrocrest.it

 

 
 
Tore Scuro
responsabile ufficio stampa
mobile +39 338 7344194 [solo organi di informazione]
mail to: ufficiostampa@teatrocrest.it