Short Latitudes

Archivio > Stagione 2011_12 > Progetti > Short Latitudes

 

Short Latitudes
new drama writing for theatre in UK and Italy
orientamenti della scrittura contemporanea per la scena fra Gran Bretagna e Italia

Il progetto “Short Latitudes”, promosso da Teatro Pubblico Pugliese e British Council, con il sostegno del P.O. FESR Puglia 2007/2013 Asse IV, prevede la diffusione della conoscenza del teatro contemporaneo inglese, con particolare attenzione alla giovane generazione di autori teatrali, e la sua promozione attraverso una serie di progetti di mise en espace prodotte e programmate dalle compagnie residenti del progetto “Teatri Abitati”. Inoltre, intende offrire agli artisti pugliesi una positiva occasione per entrare in contatto con teatri e festival inglesi cui proporre un confronto e uno scambio di conoscenze a partire dal proprio lavoro teatrale e ricerca drammaturgica.

 

 

13 aprile 2012_ore 10.30 | TaTÀ_quartiere Tamburi
14 aprile 2012_ore 11 e ore 20.30 | TaTÀ_quartiere Tamburi
Maccabeteatro
BEZTHI (Disonore)
di Gurpreet Kaur Bhatti | traduzione Luca Scarlini | regia Enzo Toma | con Lucia Zotti, Maria Luisa Van Der Longo, Giuseppe Vitale, Francesco Ocelli, Giancarlo Luce, Monica Contini, Ermelinda Nasuto

La drammaturgia inglese contemporanea è molto aderente a temi di attualità sociale, dove, ovviamente, le contraddizioni divengono il terreno dei sentimenti. “Behzti” (“disonore”, nella lingua punjabi) non si sottrae a ciò, anzi, l’autrice di etnia sikh ricostruisce un impietoso spaccato di vita quotidiana della comunità, e affonda il coltello nell’ipocrisia omertosa in cui la comunità vive. E’ stato scelto di mettere in scena tutto il testo, e non solo un estratto, in forma di lettura (anche se gli attori non avranno il copione in mano) in un rigore di linee sia spaziali sia interpretative, cercando di far emergere il testo nella sua cruda bellezza, testo che non lesina un linguaggio a volte duro, sicuramente efficace e moderno.

 

14 aprile 2012_ore 9.30 e ore 22 | TaTÀ_quartiere Tamburi
19 aprile 2012_ore 17 | Università degli Studi (ex caserma Rossarol)_Città vecchia
Crest
SAME SAME
di Shireen Mula | traduzione Luca Scarlini | regia Gaetano Colella | con Catia Caramia ed Elena Giove

Un testo estremamente poetico, crudele e dolce al tempo stesso. Un testo che porta alla luce parti di una realtà scomposta, frantumata in mille pezzi. La storia di due donne fortemente legate tra loro da una vicenda che si rivela solo gradualmente allo spettatore. Lo stile asciutto dell’autrice conduce, in un continuo di salti temporali, al cuore di queste due figure, inizialmente così distanti e gradualmente sempre più vicine da sembrare una unica persona. L’intenzione è di restituire attraverso la mise en espace la bellezza e la complessità del testo di Shireen Mula, giovane artista emergente nel panorama della drammaturgia inglese, che per il suo stile impone un ritmo serrato alla lettura e alla performance stessa.