favole&TAmburi 2015_16

Rassegne > favole&TAmburi


la stagione 2015_16 al TaTÀ

rassegna domenicale per famiglie

[clicca qui per info botteghino]
 
 
 
 
 

15 novembre 2015_ore 18
Tam Teatromusica (Padova)
ANIMA BLU
dedicato a Marc Chagall | ideazione Michele Sambin e Flavia Bussolotto | regia, scene, immagini Michele Sambin | con Flavia Bussolotto, Marco Tizianel | musiche Enzo Carpentieri, Michele Sambin, Kole Laca | elaborazione video Raffaella Rivi | costumi Claudia Fabris | elaborazione suoni Davide Sambin Zara | Premio Eolo Awards 2008 per il miglior spettacolo di Teatro Ragazzi italiano

 

Gli autori, alimentati dalle immagini ricche di suggestioni di Chagall pittore, hanno tessuto trama e ordito fino a costruire una piccola storia. Si sono immersi nel suo mondo iconografico per farne emergere un racconto che ha dato tempo e sviluppo alla pittura. Un mondo silenzioso ha così trovato la sonorità. L’incontro tra i corpi dei due attori e le immagini pittoriche avviene all’interno di un dispositivo scenografico che consente la realizzazione di figure ibride tra il reale e il fantastico. La videoproiezione è un terzo attore che dialoga con i corpi veri e crea suggestioni visive, riuscendo a coniugare i due piani. Il ritmo e la musicalità del gesto in forma coreografica colmano ciò che manca alla pittura per essere teatro.

età consigliata: dai 5 anni | tecnica: teatro di figura con videoproiezioni interattive | durata 55 minuti


 

29 novembre 2015_ore 18
Crest (Taranto)
UN RACCONTO DI PERIFERIA, RAGAZZI DI VIA PAL (*)
di Gaetano Colella e Gabriele Duma | regia Gabriele Duma | con Andrea Simonetti, Giuseppe Marzio, Serena Tondo, Andrea Santoro | scene/immagini Massimo Staich e Francesca Ruggiero | costumi Cristina Bari | musiche originali Fido Guido | videomaker Gianni Giacovelli | Parkour trainer Daniele Ciciriello | disegno luci e tecnico di scena Vito Marra

 

Uno spiazzo da contendersi per giocare. Due squadre/gruppi di ragazzini. Un pallone, un orgoglio da difendere. Questi gli elementi alla base del romanzo diventato uno dei più noti classici della letteratura per l’infanzia, pubblicato nel 1906 da Molnàr per denunciare la mancanza di spazi per il gioco dei più giovani. Una denuncia, il segnale di un pericolo che arriva da lontano e che ancora suona contemporaneo e familiare. Lo spettacolo vuol parlare di una città e dei suoi ragazzi, i piccoli cittadini che vivono all’ombra dei bisogni dei grandi che disegnano spazi a loro uso e consumo. Boka, Gerèb, Nemé, Skiappa, i piccoli ungheresi, da 109 anni raccontano la loro storia con allegria, drammaticità e passione immutate.

(*) fuori abbonamento

età consigliata: dagli 8 anni | tecnica: teatro d’attore, immagini proiettate | durata 55 minuti


 

13 dicembre 2015_ore 18
Tra il dire e il fare/La luna nel letto (Ruvo di Puglia – BA)
I GUAI DI PULCINELLA
di Marco Manchisi | con Marco Manchisi e Santo Marino | luci Michelangelo Campanale | maschere Stefano Perrocco di Meduna | tecnica Cristina Carbone

 
 

Pulcinella, nato mezzo uomo e mezza gallinella, è servo di Zappalà, padrone severo ed esigente. Combina guai su guai e sono botte. Zappalà è alla disperata ricerca dell’amata Catarinella e ordina a Pulcinella di trovarla al più presto, altrimenti il servo pennuto finirà fritto in padella. Pulcinella però ancora una volta fallisce e purtroppo per lui la padella si avvicina. Mentre Zappalà sta preparando il sughetto per condirlo,dal mercato arriva Truffaldino, una nuova maschera che aiuterà Pulcinella a salvarsi. Pulcinella finalmente può giocare a fare il padrone… e il padrone per una volta il servo. Si addormentano insieme… sognando un mondo dove l’amicizia e la pace la facciano da padroni.

età consigliata: dai 3 anni | tecnica: teatro d’attore, maschere | durata 50 minuti


 

6 gennaio 2016_ore 18
Crest (Taranto)
LA STORIA DI HANSEL E GRETEL
testo Katia Scarimbolo | scene luci e regia Michelangelo Campanale | con Catia Caramia, Paolo Gubello, Maria Pascale, Luigi Tagliente | costumi Cristina Bari | assistente di produzione Sandra Novellino | tecnico di scena Vito Marra | Premio “L’uccellino azzurro” 2009 e Premio speciale “L’uccellino azzurro” 2015

 

Nella regione tedesca dello Spessart esiste ancora una fitta foresta, difficile da attraversare con i suoi pochi e aspri sentieri, resi ancora più difficoltosi da giganteschi e ombrosi pini e faggi, i cui rami intralciano il cammino. Per i contadini della zona è “il bosco della strega”, per via di un rudere con i suoi quattro forni e della storia di una donna bellissima che, con i suoi dolci magici, catturava quanti, perdendosi nel bosco, arrivavano nei pressi della sua casa. Sembra essere questa l’origine della fiaba di Hansel e Gretel, racconto “ombroso” come il bosco, reso ancora più inquietante dalla presenza di una donna che appare ai due fratellini bellissima, accogliente e materna, ma strega che inganna e mangia i bambini. Una figura che getta una luce mutevole su ogni passaggio della storia.

età consigliata: dai 4 anni | tecnica: teatro d’attore | durata 60 minuti


 

10 gennaio 2016_ore 18
Teatri di Bari
LA REGINA TAITÙ
testo e regia Vito Signorile | con Betty Lusito, Enzo Sarcina, Michele Stella, Enzo Vacca | musiche originali Davide Ceddia | impianto scenico Michele Iannone

 
 

Principessa bellissima e inavvicinabile, Taitù non si decide a sposarsi e nonostante il gran desiderio di suo padre il Re di avere finalmente dei nipotini, continua a rifiutare la corte di tutti i pretendenti che le si avvicinano. Fino a quando il re Capacalda escogiterà un tranello per passare proprio con lei una notte nel castello. Da questa avventura e dalle peripezie che ne seguiranno, Taitù conoscerà finalmente la vera felicità, imparerà ad essere più umile e a… non farsi sottomettere. Dal racconto popolare fino alla Bisbetica domata, un racconto d’amore, tranelli, segreti e lieto fine.

età consigliata: dai 6 anni | tecnica: teatro d’attore | durata 50 minuti


 

31 gennaio 2016_ore 18
Eccentrici Dadarò (Caronno Pertusella – VA)
PETER PAN
di Fabrizio Visconti e Rossella Rapisarda | regia Fabrizio Visconti | con Davide Visconti, Rossella Rapisarda, Simone Lombardelli | scene e costumi Paride Pantaleone e Claudio Micci | Premio ETI Stregagatto “Visioni d’infanzia” 2004 (migliore compagnia emergente) e Premio Benevento Città Ragazzi 2004

 

Una storia che racconta dei grandi e dei piccoli: dei grandi che dimenticano e di quelli che cercano di ricordare, di chi ha smesso e di chi continua a guardare le stelle: un invito a darsi la mano per non avere paura di cercare orizzonti lontani. Lo spettacolo è nato per i bambini e consigliato agli adulti, per accompagnare in volo Arturo, un professore che crede soltanto ai numeri, allergico alla parola fantasia, e Wendy, sua figlia, in fuga per non diventare grande, alla ricerca di Peter Pan, l’eterno bambino fuggito a soli sette giorni di vita. E un’Isola di piume leggere, bolle di sapone e navi invisibili, per riaprire una finestra sbarrata da troppo tempo e, forse, scoprire che diventare grandi non significa dimenticare di aver avuto un giorno le ali.

età consigliata: dai 4 anni | tecnica: teatro d’attore, clownerie | durata 60 minuti


 

7 febbraio 2016_ore 18
Teatro dei Colori (Avezzano – AQ)
STORIE DI KIRIKÙ E GLI ANIMALI SELVAGGI
progetto “mondi racconti” per l’integrazione culturale | testo e regia Gabriele Ciaccia e Valentina Ciaccia | spazio e voce narrante Gabriele Ciaccia | con Andrea Palladino, Valentina Franciosi, Andrea Tufo | luce e interventi sonori Mario Serchia e Roberto Santavicca | musiche e video documentazioni etniche africane dal repertorio jazz contemporaneo | figure Bartolomeo Giusti e Roberto Santavicca | in collaborazione con Associazione Pietraluna

 

Kirikù è un bambino speciale. E’ un eroe. Capisce che il suo mondo, il suo villaggio, vive una maledizione: la strega ha fatto seccare la fonte dell’acqua e fatto scomparire gli uomini, pure il suo papà. E’ un temerario. Supera delle prove, libererando il villaggio dal maleficio della strega. Prove, sconfitte, vittorie, riti di iniziazione, rapporti con gli elementi della terra, gli animali, la magia. Una storia della tradizione africana, dove si danza, si ascolta, si risponde, si partecipa con suoni e percussioni, stoffe e oggetti, per riflettere su paure e desideri, fantasia e realtà, diversità e vicinanza tra differenti culture.

età consigliata: dai 5 anni | tecnica: teatro d’attore e di figura con suoni dal vivo | durata 60 minuti


 

21 febbraio 2016_ore 18
Teatro Popolare d’Arte (Lastra a Signa – FI)
MARCOVALDO
di Italo Calvino | regia Gianfranco Pedullà | con Marco Natalucci e con Gianna Deidda e Roberto Caccavo, musiche originali Jonathan Faralli, progettazione scene, immagini e coordinamento costumi Claudio Pini | disegni di sabbia Fatmir Mura | costumi Alexandra Jane | tessuti Aviem | luci, fonica e proiezione video Marco Falai e Saverio Bartoli

 

Una delle più riuscite invenzioni di maschera contemporanea: buffo e malinconico, ingenuo e ambiguo. Accompagnato dalla sua strana famiglia, Marcovaldo è il protagonista di una serie di favole moderne. In mezzo alla città di cemento e asfalto va in cerca della natura. È un animo semplice, delicato, capace di osservare le foglie e i fiori dell’aiola di una piazza mentre intorno il traffico si blocca in un ingorgo assordante e aggressivo. Marcovaldo ha uno sguardo poco adatto alla città: non gli interessano i cartelli pubblicitari, i segnali, i semafori, le insegne luminose ma il passaggio delle stagioni, i residui, i segni che la natura lascia tra l’asfalto e i palazzi.

età consigliata: dai 6 anni | tecnica: teatro d’attore, immagini di sabbia in video, figure e narrazione | durata 65 minuti


 

6 marzo 2016_ore 18
Drammatico Vegetale (Ravenna)
UNO, DUE, TRE
di Pietro Fenati | con Pietro Fenati ed Elvira Mascanzoni | audio e luci Alessandro Bonoli

 
 
 

Un delizioso omaggio senza parole all’universo dei colori, dove il rosso, il blu e il giallo si intersecano tra bianco e nero, formando nella sua estrema semplicità una specie di concerto di colori e suoni di grande raffinatezza. Senza parlare, i due attori raccontano di cielo e mare, l’incontro di due esseri che si conoscono e che si amano, connaturati con la costante meraviglia di trovarsi davanti al volo di un uccello, a un pesce che guizza, a una palla che rotola. Le musiche di Ligeti, Nino Rota, Satie e di Ludovico Einaudi accompagnano soavemente i due animatori che, di volta in volta, creano mondi diversi a misura di bambino, utilizzando semplicissimi oggetti, palline, lievi fondali, proponendo con le ombre suggestioni, ogni volta diverse, nella loro impercettibile potenza.

età consigliata: dai 2 ai 6 anni | tecnica: teatro d’attore, musicale, immagini proiettate | durata 35 minuti


 


20 marzo 2016_ore 18

Angela Iurilli
LA BAMBINA LIBRATA
testo e regia Angela Iurilli | con Marianna Di Muro e Angela Iurilli | scena e oggetti Andrea Vitti | costumi Giulia Barbanente | musiche Nico Masciullo

 
 

Allora partiamo da una storia. Partiamo da Adele, evidentemente speciale, impossibile non vederla, eppure i suoi genitori… Un padre avido, chef impegnato in sofisticazioni alimentari, e una madre apatica e teledipendente. Per fortuna il destino ha in serbo per lei altri incontri. Una mite bibliotecaria la accompagnerà nella sua fame di libri. Ad un modello autoritario come quello della Direttrice Strozzarelli si contrappone un’accogliente e rispettosa maestra, Letizia De Grazia. Poi l’amichetta Paola, suo fratello Francesco…

età consigliata: dai 7 ai 12 anni | tecnica: teatro d’attore | durata 60 minuti


 

3 aprile 2016_ore 18
Fratelli di Taglia (Riccione – RI)
ALICE
testo e regia Giovanni Ferma e Daniele Dainelli | con Giovanni Ferma e Marina Signorini | scenografie ideate da Fratelli di Taglia progettate e realizzate da Gilberto Cerri | costumi e oggetti di scena Marina e Patrizia Signorini | musiche Gianluca Brolli, Paolo Montebelli, Militi Leonardo | luci e fonica di Stefano Tampieri e Andrea Bracconi

 

Attraverso la magia del Bianconiglio, Alice, che vive di fantasia pura, viene travolta da quello che succede e, assieme a lei, anche gli spettatori sono coinvolti nelle sue avventure e nei suoi pensieri in uno spettacolo nel quale accadono cose assurde, impensabili nella vita di tutti i giorni. Quante volte ci siamo soffermati a pensare a come sarebbero state le cose se avessimo effettuato un’altra scelta, se avessimo svoltato l’angolo o non l’avessimo fatto, avremmo potuto incontrare una persona che ci avrebbe cambiato la vita oppure non sarebbe cambiato nulla. Noi viviamo una volta sola, non ci possono essere termini di paragone con altre vite ed ogni nostra scelta deve essere fatta col cuore, col cervello e con un pizzico di audacia. E’ questo il sogno di Alice…

età consigliata: dai 5 ai 10 anni | tecnica: teatro d’attore | durata 50 minuti

 

******

favole&TAmburi 2015_16

biglietto 6 euro
abbonamento (10 spettacoli) 50 euro

info e prenotazioni 099.4725780 – 366.3473430

[clicca qui per info botteghino]

 

 


contatti stampa | press contact
Tore Scuro
responsabile area stampa e comunicazione
phone (+39) 338.7344194 [anche WhatsApp]
mail to: media@teatrocrest.it