Il gabbiano (à ma mère)

Musica e Čechov un connubio che sa di favola e di miracolo. Per la stagione di prosa 2019 del Comune di Taranto e Tpp, martedì 26 (ore 21) e mercoledì 27 febbraio (ore 18) al Teatro Fusco, in via Ciro Giovinazzi 49, va in scena “Il gabbiano (à ma mère)” di Anton Čechov, adattamento e regia Giancarlo Sepe, con Massimo Ranieri e con Caterina Vertova e Pino Tufillaro, Federica Stefanelli, Martina Grilli, Francesco Jacopo Provenzano, scene e costumi Uberto Bertacca, musiche Harmonia Team, disegno luci Maurizio Fabretti, coproduzione Diana Or.i.s. srl e Rama 2000 srl. Durata spettacolo 140 minuti, due atti. Biglietti da 30 a 20 euro. Info: 099.9949349.
La storia di Treplev, scrittore incompreso, del suo amore per Nina, il suo rapporto di odio/amore con la madre Irina, un’anziana e famosa attrice, e poi tutti gli altri splendidi personaggi con le loro intense storie scritte magistralmente dal giovane Čechov, rivivranno in questo originale spettacolo. Una pietra miliare del teatro mondiale in un nuovo e rivoluzionario adattamento “firmato” da due protagonisti assoluti del teatro italiano, Massimo Ranieri e Giancarlo Sepe, per la prima volta insieme.