L’isola dove la plastica prende vita | matinée scolastica

Un viaggio fatto di trasformazioni, suoni, luci, colori e fantasia, tanta fantasia… Per il cartellone “La scena dei ragazzi“, rassegna in matinée per alunni delle scuole dell’infanzia, elementari e medie, giovedì 12 e venerdì 13 maggio, alle ore 10.30 all’auditorium TaTÀ di Taranto, in via Deledda ai Tamburi, in scena “L’isola dove la plastica prende vita”, testi Daria Paoletta, con Pia Wachter, Daria Paoletta, Mirko Lodedo, musiche originali eseguite dal vivo Mirko Lodedo, disegno luci Francesco Pace, produzione La Luna nel Pozzo, in collaborazione con Burambò e Casarmonica. Tecnica: teatro di figura, d’attore e musica. Durata 50′. Ufficio scuola Crest: 099.4725780 (int.3).

Con questo spettacolo abbiamo scelto di parlare di un tema scomodo ma molto attuale: la spazzatura sta soffocando la nostra terra, l’aria, l’acqua…
Mare, cielo e plastica sono i protagonisti di una storia moderna che pare inventata, ma non lo è.
Lo spettacolo infatti racconta la storia della “Great Pacific Garbage Patch”, l’isola di spazzatura che galleggia nell’oceano pacifico settentrionale.
Una voce di bambina narra il viaggio di una busta di plastica mossa dal vento che vola fino all’Isola dove incontra oggetti che attraverso le due attrici-animatrici e il musicista prendono vita.
Tutto il mondo di questo spettacolo – personaggi, paesaggio e strumenti musicali – è composto da oggetti di uso comune che riempiono le nostre giornate e i nostri sacchetti dell’immondizia: tappi, bottiglie, tinozze… In questo spettacolo il bambino-spettatore diventa esploratore attivo nella scoperta dell’isola e dei personaggi che la abitano in un crescendo di emozioni: divertimento, stupore e paura contribuiscono a dare forma alle immagini.

Il cartellone “La scena dei ragazzi” è realizzato dal Crest. Con il sostegno di Regione Puglia e Comune di Taranto. 

crediti immagine: Emanuele Camerini

 

 

 

© ufficio stampa CREST
responsabile tore scuro