Assitej, gruppo di visione su Zoom per il progetto Link

Lo sguardo del pubblico. Dal 12 al 18 marzo, durante la residenza artistica al TaTÀ di Taranto, uno dei poli del Centro di residenza pugliese TRAC, la compagnia ABC – Allegra Brigata Cinematica ha curato l’ultima fase d’allestimento del progetto “Link”, per una produzione di teatro ragazzi. Dopo azioni di tutoraggio tecnico e organizzativo, il percorso creativo della compagnia bergamasca prevede una restituzione pubblica in diretta streaming su Zoom.
Nello specifico, mercoledì 24 marzo, dalle ore 17.30, coordinato da Giorgio Testa, esperto in formazione del pubblico e drammaturgia, la Casa dello Spettatore di Roma curerà un gruppo di visione (operatori teatrali, insegnanti, alunni) sul progetto di teatrodanza “Link”, vincitore del bando Assitej 2021. Per partecipare online alla visione e al confronto con la compagnia è necessaria la prenotazione – entro e non oltre le ore 14 di martedì 23 marzo – tramite email all’indirizzo coordinamento@tracresidenzeteatrali.it. Nella giornata di mercoledì verrà inviato un link per l’accesso alla piattaforma web Zoom, software gratuito, facilmente scaricabile su un dispositivo personale (pc, cellulare, tablet).
«C’è un abbraccio invisibile che ci legherà per sempre. Siamo nati in un abbraccio infinito. Un cerchio morbido, caldo e rassicurante in cui c’eravamo solo noi due. Sospesi. Un filo invisibile ci legherà per sempre. Anche se abbiamo voluto, anche se abbiamo dovuto – staccarci per andare nel mondo. Sfidare il vuoto e l’ignoto, cambiare pelle, cambiare abito, diventare ogni giorno diversi, grandi, grandissimi ed improvvisamente ancora piccoli. Il filo resterà nella più grande distanza, ovunque.
Link è un legame, un anello, una catena, ma è anche una unità di misura del sistema anglosassone. Misura della distanza tra due corpi, simbolica o reale. La distanza dall’altro, l’abbraccio, il contatto come bisogno, il restare chiusi – come a creare una bolla – per poi uscire e scoprire cosa c’è fuori, ritrovare sé stessi diventati “nuovi”. Ma ancora insieme. Temi che “Link” tocca dall’origine, e più che mai attuali per l’infanzia di oggi, travolta dalla pandemia. La drammaturgia allora, per sfumature ed accenti, è stata inevitabilmente interrogata.
Il linguaggio della danza può toccare qualcosa che ci riguarda intimamente. Restando aperto, restando un linguaggio che vuole siano i bambini a trovare l proprie “magie”, a ricordare l’avventura. Abbiamo bisogno di rielaborare, di inventare, di immaginare quel filo di luce che resta nella più grande distanza», dalle note di produzione.

ABC – Allegra Brigata Cinematica
È un’associazione culturale che mira a diffondere la cultura della danza, del movimento, del video e delle arti visive. Nasce nel 2015 dallʼincontro fra Serena Marossi e Luca Citron, lei danzatrice e coreografa, lui filmmaker e performer. Ma l’attività di produzione è già attiva dal 2011. Movimento e immagine sono il punto di partenza per creazioni che coinvolgono altri artisti, con lʼintento di sviluppare progetti artistici e culturali fondendo differenti linguaggi e competenze artistiche. Lʼimprovvisazione strutturata è il metodo di creazione della compagnia bergamasca, convinta che la potenza dellʼautenticità dellʼattimo sia il nucleo creativo da cui partire e il lavoro sul corpo la porta di accesso per riequilibrare tutta la persona, sia dal punto di vista fisico che mentale, emozionale ed energetico. Lʼattenzione privilegiata verso le nuove generazioni ha portato sin dallʼinizio alla produzione di spettacoli a loro dedicati. Ospite di prestigiosi festival nazionali e esteri, ABC – Allegra Brigata Cinematica vince nel 2019 il premio Otello Sarzi con lo spettacolo “Blackout”, menzionato dal webzine di settore Krapʼs Last Post tra i dieci migliori spettacoli per ragazzi del 2020.

ABC – Allegra Brigata Cinematica

Link

da un’idea di Serena Marossi e Luca Citron
coreografia e danza Serena Marossi e Alessandro Nosotti
disegno luci e consulenza musicale Simone Moretti
drammaturgia Angelo Facchetti (Teatro Telaio) e Samanta Cinquini
costumi Balaustio
musiche originali Daniele Griselda
cura della produzione e distribuzione Raffaella Basezzi
coproduzione Festival Danza Estate (Bergamo)
vincitore bando nazionale Assitej
con il supporto di TRAC_Centro di residenza teatrale pugliese

dedicato a Valeria Frabetti

 
Assitej
È un’organizzazione mondiale che opera dal 1965 e riunisce centinaia di teatri ed organizzazioni artistiche e culturali nei centri nazionali di oltre 80 Paesi. Raggruppa artisti e compagnie teatrali che si dedicano professionalmente alla creazione di un teatro per il pubblico giovane e intende promuovere la qualità e il significato culturale del teatro per l’infanzia e la gioventù.
Sezione italiana dell’associazione mondiale, Assitej Italia (ri)nasce all’inizio del 2014 raccogliendo l’eredità di ATIG – Associazione italiana di teatro per l’infanzia e la gioventù, fondata nel 1967. Per svilupparne lascito e impegno a favore del teatro e della creazione artistica rivolti a bambini, ragazzi e famiglie, attraverso nuove progettualità nazionali e internazionali.
 
TRAC
Acronimo di Teatri di Residenza Artistica Contemporanea, è il primo Centro di residenza teatrale pugliese, un progetto sostenuto dalla Regione Puglia e dal Mibac che coinvolge quattro teatri e uno spazio studio, per accogliere ogni anno artisti e compagnie in cerca di una casa per la loro ricerca artistica: Factory Compagnia Transadriatica e Principio Attivo Teatro – Teatro comunale di Novoli (Lecce); Crest – TaTÀ di Taranto; La luna nel letto/Tra il dire e il fare – Teatro comunale di Ruvo di Puglia e Spazio Artinscena di Castellana Grotte (Bari); Bottega degli Apocrifi – Teatro comunale “Lucio Dalla” di Manfredonia (Foggia).  
  

 
crediti immagine: Samanta Cinquini