Scena futura, la stagione 2019

L’ora di (buon) teatro. Da fine gennaio la stagione 2019 di “Scena futura”, rassegna in matinée per gli Istituti Superiori di Taranto e provincia, a cura del Crest. Sette spettacoli, al TaTÀ di Taranto, in via Deledda al quartiere Tamburi, proposti da compagnie di rilevanza nazionale: 28 gennaio, Teatri di Bari con “Anfitrione”, drammaturgia e regia Teresa Ludovico, con Michele Cipriani, Irene Grasso, Demi Licata, Alessandro Lussiana, Michele Schiano di Cola, Giovanni Serratore; 7 febbraio, Teatro Eidos con “L’uomo dal fiore in bocca e…” di Luigi Pirandello, regia Virginio De Matteo, con Mimmo Soricelli, Raffaella Mirra, Martina Iorio, Vincenzo De Matteo; 14 febbraio, Catalyst / StArt.tip con “Lezioni di famiglia” testo Donatella Diamanti, regia Fabrizio Cassanelli, con Greta Cassanelli, Francesco Franzosi, Letizia Pardi; 26 febbraio, Teatro Popolare d’Arte con “Mare mosso”, drammaturgia Manuela Critelli, regia Gianfranco Pedullà, con Gianfranco Quero, Gaia Nanni, Vincenzo Infantino, Ananias Dissekuoa; 13 marzo, Nonsoloteatro con “Una storia disegnata nell’aria” di e con Guido Castiglia; 21 marzo, Areté Ensemble con “Leopardi” di Giacomo Leopardi, regia e interpretazione Saba Salvemini e Annika Strøhm; 5 aprile Principio Attivo Teatro con “Digiunando davanti al mare”, drammaturgia Francesco Niccolini, regia Fabrizio Saccomanno, con Giuseppe Semeraro. Sipario alle ore 10.30. Info e prenotazioni (aperte): ufficio scuola Crest, responsabile Cinzia Sartini (email: cinziasartini@teatrocrest.it), tel. 099.4725780 (interno 3), fax 099.4725811.