Taranto si racconta. Una storia, cinque quartieri

A modo nostro. Per il cartellone estivo comunale, in cinque quartieri cittadini, il Crest propone un “viaggio” nella storia di Taranto a residenti e turisti di tutte le età (la conoscenza di personaggi ed eventi, che, per la loro importanza, sono destinati a esser ricordati, non è una questione anagrafica!), e lo fa con le tecniche che gli sono più congeniali (narrazione teatrale, animazione di strada, laboratorio creativo). Le cinque date: giovedì 11 (quartiere Talsano-Tramontone, area antistante Chiesa Sant’Egidio), lunedì 15 (quartiere Paolo VI, area antistante  Chiesa Corpus Domini) e giovedì 25 luglio (quartiere Lido Azzurro, area antistante Chiesa Santissimo Crocifisso), giovedi 22 (quartiere Salinella) e giovedì 29 agosto (quartiere Tamburi). Partecipazione libera. Info: 099.4725780.
Ad attendere il pubblico nelle location designate (dalle ore 18.30) sarà il Circo Laboratorio Nomade con esibizioni dei suoi artisti di strada. A seguire “… e venne Falanto”, narrazione teatrale di e con Giovanni Guarino sul mito della fondazione della città bimare. Poi “Tarande ce’ storie”, gioco a percorso che, mutuando la tipologia della “caccia al tesoro” e del “gioco dell’oca”, ripercorre i fatti e gli avvenimenti umani del passato del capoluogo ionico. A chiudere un laboratorio all’insegna della creatività, del riciclo e del riuso dei materiali, per educare al rispetto dell’ambiente, della natura e, non di meno, della tradizione. L’attività del Crest è coordinata da Giovanni Guarino, che si avvale della collaborazione di Nicoletta D’Ignazio, Delia De Marco, Jlenia Mancino e Marisa Nisi. 

crediti fotografici Cinzia Sartini