Ulisse, primo e secondo passo | laboratori di formazione e produzione

Viaggio di andata e ritorno. Con Ulisse. Il Crest torna a riflettere sulla natura degli eroi, anche in occasione della prossima nuova produzione destinata a ragazzi e giovani. E promuove un percorso che intreccia formazione e produzione, drammaturgia e territorio, mito e contemporaneità. L’invito è rivolto ad attrici e attori, danzatrici e danzatori che vogliano condividere le fasi – tutte o alcune – del nuovo percorso creativo, affidato alla conduzione di Salvatore Marci, negli spazi teatrali del TaTÀ di Taranto, in via Grazia Deledda ai Tamburi.

 
 
 

26-30 giugno | ore 10/13 – 14/17
Ulisse. Primo passo per un viaggio
laboratorio attoriale intorno alla figura di un eroe discusso

9-15 luglio | ore 10/13 – 14/17
Ulisse. Secondo passo per un ritorno
laboratorio per una messinscena

Per partecipare al percorso creativo (ad iscrizione gratuita) è necessario inviare la propria candidatura entro venerdì 22 giugno 2018 via email all’indirizzo formazione@teatrocrest.it, allegando un breve curriculum vitae (in formato pdf) e indicando in oggetto “laboratorio Ulisse”. Info: 099.4725780 (int. 3).
Prenderanno parte al laboratorio soltanto coloro che verranno direttamente contattati dal Crest, per telefono o via email.

BIOGRAFIA

Salvatore Marci
Autore, attore, regista e pedagogo teatrale. Si è formato in diversi ambiti, che spaziano dalla mediazione teatrale con Giorgio Testa alla storia della musica contemporanea con Giacomo Manzoni, dalla drammaturgia contemporanea con la dramaturg Caroline Jester e gli autori teatrali Gurpreet Kaur Bathtti e Steve Waters alla formazione e improvvisazione vocale con Giovannangelo de Gennaro, dal training teatrale con il Teatro Valdoca a progetti formativi per l’amalgama degli operatori del settore penitenziario, con il Ministero di Grazia e Giustizia. Ha ideato, diretto e interpretato gli spettacoli Riccardo ama Riccardo (1999), Sancio e Chiscio (2000), Malombre… quasi Amleto (2001), Elektra (2002), Cirano Lonely Hearts Club Band (2007), Millenovecentotredici. La cantata degli ombrelli (2007), CaligoLab (2010), Pazzo Van Gogh – l’incantesimo di Artaud (2011), Sette opere di misericordia e mezzo (2014) e Una disperata vitalità – sconcerto breve in forma di reading in memoria di Pier Paolo Pasolini (2015). Come attore ha recitato per le compagnie Kismet, Casa dei doganieri, Maccabeteatro, Crest, Reggimento Carri, La luna nel letto, Bottega degli Apocrifi e per i registi Simona Gonella, Enzo Toma, Lello Tedeschi, Roberto Corradino, Michelangelo Campanale e Cosimo Severo. Queste collaborazioni gli hanno consentito di avere un’esperienza continuativa di palco in tournée che durano ormai da più di vent’anni sia in Italia che all’estero. Svolge un’intensa attività pedagogica tenendo laboratori teatrali presso teatri, associazioni, cooperative sociali, comuni, carceri, università, scuole di ogni ordine e grado.

Il percorso creativo “Ulisse, primo e secondo passo” è parte di “Heroes”, progetto artistico triennale 2017/19 di Crest e associazione culturale “Tra il dire e il fare” (Ruvo di Puglia, Bari) in ATS, in ordine all’avviso pubblico per iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche – Patto per la Puglia – FSC 2014/2020 – Area di intervento “Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”.