in Cortile, teatro ragazzi e animazione ludica in otto quartieri di Taranto

Dalla periferia al centro, e viceversa. Nove location, quattro spettacoli, due laboratori, quattordici date. Dal 4 al 28 luglio, in otto quartieri della città di Taranto, torna “in Cortile”, contenitore di teatro ragazzi e incontri di animazione ludica (laboratori) promosso dal Crest, con il sostegno della Regione Puglia e del Comune di Taranto.

Programmare in otto diversi quartieri, quasi sempre privi di strutture idonee ed anche talvolta di spazi all’aperto utili a garantire la “protezione” dovuta agli spettacoli dal vivo richiede attenzione per stabilire relazioni con i diversi territori e con i loro abitanti. È certamente più facile e di richiamo realizzare un buon spettacolo su un grande palco con grandi luci e grande… tutto. La vocazione al coinvolgimento delle comunità, che appartiene al lavoro ed alla cultura del Crest, produce effetti utili alla crescita della città tutta, piccole ma significative esperienze in una platea poco o affatto adusa a partecipare a spettacoli dal vivo, semina enzimi per la crescita di nuovo pubblico, diversificando e ampliando gli interessi e le curiosità, ben diversamente da quanto propone l’occasionalità dei grandi eventi.

 “in Cortile” edizione 2022 potrà contare ancora una volta sulla collaborazione di parrocchie e di piccole associazioni, oltre che del Comune di Taranto per la messa a disposizione di spazi e non solo, soprattutto di disponibilità alla relazione, che poi è alla base del fare teatro.

Aprono, lunedì 4 alla parrocchia santi Angeli Custodi, nell’omonima via al quartiere Tamburi (ore 19), Deianira Dragone e Carmine Basile con “Bartolomeo & Cioppina”, produzione Diaghilev. Oltre ad essere una dimostrazione di abilità nelle arti circensi (i due si cimentano con palle, birilli, monociclo, sfera di equilibrio, torce di fuoco e molto altro ancora), lo spettacolo è una ricerca nel delicato mondo del clown, con le sue conquiste, i suoi errori e la sua instancabile voglia di giocare. In un susseguirsi di gag clownesche e situazioni bizzarre gli spettatori di ogni età saranno travolti da un concentrato di umorismo e simpatia. Replica giovedì 7 in largo san Gaetano in Città vecchia (ore 20.30).

Segue, martedì 5 alla parrocchia Corpus Domini, in viale della Repubblica al quartiere Paolo VI (ore 19), Luigi Tagliente con “Bianca come la neve. Il racconto dell’ultimo nano”, testo e regia Michelangelo Campanale, produzione Crest. Qualcuno che ha conosciuto di persona Biancaneve racconta la sua storia. Una storia fatta di uno specchio parlante, una stringa, di un pettine, di una mela, di un ago, di scarpe arroventate, di lunghi capelli, di forbici, di una bara di cristallo, di un castello e di una bambina che diventava grande. Repliche mercoledì 6 alla parrocchia Regina Pacis a Lama (ore 20.30), venerdì 8 alla parrocchia Santa Famiglia al quartiere Salinella (ore 20.30), martedì 12 alla parrocchia santi Angeli Custodi al quartiere Tamburi (ore 19) e giovedì 14 in largo san Gaetano in Città vecchia (ore 20.30).

Al Borgo, lunedì 11, in villa Peripato, nelle immediate vicinanze del laghetto dei cigni (ore 18.30), animazione ludica sul riciclo creativo “Matilde, la balena ecologica”, produzione Teatro Le Giravolte. Una tendostruttura a forma di balena che, come quella di Pinocchio, ha il ventre pieno di materiale di “scarto”. L’obiettivo è stimolare bambini e ragazzi a nuove idee per il recupero di oggetti “scartati” che potrebbero inquinare campagna e città, mari, fiumi e laghi, boschi e montagne, e quindi rovinarne la bellezza. Replica venerdì 15 a parco Cimino al quartiere Solito Corvisea (ore 18.30).

Sul palco, lunedì 18 alla parrocchia Corpus Domini, in viale della Repubblica al quartiere Paolo VI (ore 19), Giuseppe Ciciriello con “Peppino e il tesoro dei briganti”, musiche in scena Piero Santoro, produzione CartiCù. Le rocambolesche avventure del brigante Capatosta e del suo tesoro si intrecciano con quelle del narratore e di suo nonno. Sono le storie della terra dove sono cresciuti, terra di ulivi e ginestre, tra masserie, tratturi e muri di pietra a secco, dove da piccolo Peppino trascorreva le estati, perdendosi, andando a caccia di lucertole e tesori… Vincitore premio EartThinkFestival 2016. Repliche martedì 19 alla parrocchia Santa Famiglia al quartiere Salinella (ore 20.30) e mercoledì 20 alla parrocchia Regina Pacis a Lama (ore 20.30).

A chiudere, giovedì 21 nel piazzale antistante l’Aguaraja Park, in viale Ionio a san Vito (ore 18.30), animazione ludica sul rispetto della natura e dell’ambiente e narrazione teatrale “Lino, il topolino contro la montagna mostruosa” di e con Giovanni Guarino, liberamente tratto da Maurizio Corniani, produzione Crest. Nella discarica i rifiuti ammucchiati si ribellano perché vogliono essere separati e recuperati. Una fiaba per riflettere sull’ipotesi che, un domani, la terra potrebbe essere soffocata dalle nostre… abitudini. Replica giovedì 28 alla rotonda Lungomare Vittorio Emanuele III al Borgo (ore 18.30).

Biglietto 5 euro. Gli incontri di animazione (laboratori) sono ad ingresso gratuito. Info e prenotazioni al numero 366.3473430.

Il progetto “in Cortile“, seconda edizione, è realizzato dal Crest. Con il sostegno della Regione Puglia e del Comune di Taranto.

grafica Francesca Ruggiero
 

 

 

© ufficio stampa CREST
responsabile tore scuro