Il Natale tarantino

evento > Il Natale tarantino

 

  

Il Natale tarantino

progetto Dall’Io al Noi: un equilibrio tra la cura dello spazio e delle relazioni
promosso dalla Biblioteca civica “Pietro Acclavio” di Taranto, con il sostegno del MiBACT

 
 
 
 
 
 
 
 
 16, 18, 20 e 22 dicembre 2020, ore 17 | Concattedrale Gran Madre di Dio – Taranto

Il teatro è vicinanza tout court. Come Natale comanda. Il teatro è rispetto delle regole. Come Natale 2020 impone. E, se il momento è problematico per programmare, in senso ampio, il Crest si è detto meglio (ri)conoscere e condividere gli aspetti tradizionali della cultura del territorio intorno alle feste del Natale.
Quanto incontri online, per grandi e piccoli di casa, nell’attesa del Natale con racconti e letture tratti da opere degli autori più importanti delle tradizioni tarantine, in questo caso delle tradizioni natalizie della bella città di Taranto.
La voce di Giovanni Guarino dà corpo alle tante curiosità dei piccoli e ai ricordi dei tarantini d’antan intorno alle tradizioni legate al presepe ed ai tanti altri simboli del Natale, dagli alberi natalizi alle pettole, dai Babbi Natale alle novene ed alle processioni, dai giochi delle carte alle carteddàte, dai canti e poesie ai vaticini magico-religiosi del primo dell’Anno.
In diretta streaming, quattro appuntamenti con le pagine autorevoli e sfiziose di Nicola Caputo, Claudio De Cuia, Antonio Fornaro, Cataldo Sferra, Alfredo Majorano, Angelo Diofano, allungando talvolta lo sguardo su riti e tradizioni di paesi lontani. Un progetto pensato per il web. Ai tempi della penisola a colori e della cultura sospesa.

Guarda i video:

mercoledì 16 dicembre – primo incontro

 
venerdi 18 dicembre – secondo incontro

 
domenica 20 dicembre – terzo incontro

 

martedì 22 dicembre – quarto incontro

 

 
Giovanni Guarino
Attore e operatore culturale, socio e vicepresidente della cooperativa teatrale Crest, è il responsabile del settore progettazione e animazione del territorio, con particolare attenzione alle utenze cosiddette deboli (infanzia, minori a rischio, anziani, detenuti, migranti). Dal 1985 avvia una formazione sulla narrazione teatrale che si nutre nel tempo della complicità e dell’incontro con maestri quali Marco Baliani, Mimmo Cuticchio, Roberto Anglisani, maturando negli anni come narratore una ricerca originale intorno alla cultura e alle tradizioni di Taranto. Le sue storie si stagliano come quadri d’autore sull’affresco della Storia. Non racconta della Città, ma, di più, ne è la voce. Così, Taranto parla e si rivela attraverso di lui. Dal 2012 cura il laboratorio urbano del Crest, denominato “I neri per strada”, che vuole essere un luogo di partecipazione attiva, con regole di comportamento e di gestione, di sviluppo della fantasia, in grado di contaminare costruttivamente le giovani generazioni verso nuovi possibili modelli di vita consapevole e sostenibile.
 

 

Il Natale tarantino

in diretta streaming

•••

 
Dall’Io al Noi: un equilibrio tra la cura dello spazio e delle relazioni
Finanziato con 57.600 euro dal MiBACT nell’ambito del’avviso pubblico “Biblioteca casa di quartiere”, con Comune di Taranto (soggetto capofila), Kyma Mobilità, CSV Taranto, Crest, Ciurma e la partecipazione del gruppo Plasticaqquà, il progetto prevede numerose attività per la rigenerazione urbana e sociale del quartiere Solito-Corvisea di Taranto. Epicentro è la Biblioteca “Acclavio Kids”, la sezione ragazzi della biblioteca civica ubicata in via Pisa nell’ex Centro cultura per l’Infanzia. Il progetto è meglio conosciuto sui social con l’acronimo “Basequa” del claim progettuale “BibliotecaAttivismoSvagoEcologiaQUArtiere”.
 

 

seguici sui social

#teatrocrest

 

 
 
Tore Scuro
ufficio stampa e comunicazione web
mobile +39 338 7344194 [solo organi di informazione]
ufficiostampa@teatrocrest.it