Grottaglie

Teatro Scuola > La Scena dei Ragazzi > Grottaglie

stagione 2012_13
riservata agli alunni delle scuole dell’infanzia,
primarie e secondarie di I e II grado

promossa da Provincia di Taranto, Comune di Grottaglie e Teatro Pubblico Pugliese
in collaborazione con CREST


 

21 e 22 febbraio 2013_ore 10.30  teatro Monticello
I Teatrini (Napoli)
IL SENTIERO DEL LUPO
di Giovanna Facciolo | liberamente tratto da Cappuccetto Rosso | con Raffaele Ausiello e Tonia Garante
Un lupo ingannatore che cerca di mangiare una bambina. Un bosco. Un intrigo. Di rami, di sentieri, di pensieri … strani, ambigui. Come la nonna, che non è quella di sempre, come la bimba, che non si sente quella di sempre, come quel lupo… Solo, nel bosco. Così suadente, ma insidioso nello stesso tempo, e che anche se non c’è, ti senti il suo sguardo addosso. Una storia antica quella di “Cappuccetto Rosso”, che viene da lontano e fa il giro del mondo adattandosi alle differenti culture e che ci aiuta a guardare nei nostri giorni, all’infanzia e ai suoi “lupi”, ai suoi confini oltraggiati, ai suoi mondi traditi.

età consigliata: dagli 8 agli 11 anni tecnica: teatro d’attore durata: 50 minuti

 

12 e 13 marzo 2013_ore 10.30  teatro Monticello
Crest (Taranto)
ALADINO
ideazione e regia Sandra Novellino | liberamente tratto da Le mille e una notte | con Delia De Marco, Giulio Ferretto, Luigi Tagliente
Aladino e Jasmine sono due bambini dei nostri giorni, ad entrambi manca qualcosa. Aladino non vuole andare a scuola perché i compagni lo prendono in giro e non hanno fiducia in lui. Jasmine si sente grande e non sopporta di essere considerata una bambina dalle persone che le vogliono bene, così butta via le bambole che le hanno regalato per il suo compleanno e una strana lampada della quale non sa che farsene. E sarà proprio quest’oggetto misterioso a provocare il pirotecnico incontro fra i due giovani protagonisti della storia. Ma ecco che all’improvviso, deciso ad impossessarsi della lampada ad ogni costo, arriva il terribile mago Jaffar.

età consigliata: dai 6 ai 10 anni tecnica: teatro d’attore durata: 55 minuti

 

9 e 10 aprile 2013_ore 10.30  teatro Monticello
Nonsoloteatro (Pinerolo)
BRANCO DI SCUOLA. Una semplice storia di bullismo
tratto dal racconto A trecento km all’ora | di e con Guido Castiglia
E’ la storia di un fratello e una sorella che, in maniera diversa, sono stretti nella morsa del bullismo reale e discriminante, che vede nel più debole una preda da aggredire, un bullismo costante e latente e, a volte, apparentemente innocuo ma psicologicamente devastante.Il racconto, come indica il sottotitolo “una semplice storia di bullismo”, non riconduce a fatti clamorosi di spettacolari vandalismi, né di violenze degne di stuntman cinematografici. La storia narra, con un linguaggio contemporaneo ironico e, a tratti comico, di un tradimento intimo e di un disagio crescente, perpetrato, in modo costante e latente, tra i ragazzi di un liceo.Fatti che, lontani dai clamori del richiamo mediatico, minano, in primis, la dignità umana.

età consigliata: dagli 11 ai 16 anni tecnica: teatro di narrazione durata: 60 minuti

 

17, 18 e 19 aprile 2013_ore 10  teatro Monticello
La Piccionaia – I Carrara (Vicenza)
MIMÌ E LA FELICITÀ
di Ketti Grunchi, Valter Rado, Elisabetta Mazzullo | con Ketti Grunchi
Mimì, seduta sul tetto della casa del nonno, inizia a contare sulle dita tutte le cose che, al mondo, le piacciono: a cominciare dallo stare lassù; e di seguito tutte quelle che non le piacciono: compreso la nonna che urla infilandosi le mani tra i capelli. Mimì per una settimana conta sulle dita delle mani e anche su quelle dei piedi. Conta, elenca, classifica e numera tutti i pensieri e tutti i ricordi; dall’uno al novecentotremilasettecento due. Poi smette. Saluta le rondini, le nuvole, i panni stesi e le montagne. “Arrivederci!” E, finalmente, scende dal tetto. Leggera, fantasiosa, poetica, e ingenua, Mimì è felice di assaporare il tempo che ha a disposizione senza limiti, giocando, pensando, sognando e contando.

età consigliata: dai 3 ai 7 anni tecnica: teatro d’attore, oggetti durata: 50 minuti